BLICK LANCIA WORK&SHOP A @PARATISSIMA

LO VOLEVO VERAMENTE QUEL TRITAGHIACCIO?

Si è conclusa la post-produzione e, conseguentemente, si avvicina la data ufficiale di uscita de “La Rivelazione: qualcuno ha creato i tuoi falsi bisogni”, docu-film ispirato ai principi del Manifesto del Marketing Etico, che ha lo scopo di sottolineare l’importanza della “trasparenza” in ogni rapporto commerciale e comunicativo.

Prodotto dall’associazione torinese Factory Performance, “La Rivelazione” propone al pubblico un viaggio virtuale nella realtà quotidiana, dal divano di casa fino agli scaffali del supermercato, sottolineando quegli aspetti che non rispettano i principi del Marketing Etico e che vengono definiti “azioni di marketing sporco”. Emmanuele Macaluso, autore del Manifesto e del saggio Bende invisibili a cui il film è ispirato, illustra con dovizia di particolari, documentazioni e testimonianze, le più comuni tecniche utilizzate per indurre …

RAVA: PROTAGONISTI DEL RESTAURO DEL CONTEMPORANEO

Quel giorno a Washington, quando un restauratore della National Gallery trasformò un panorama notturno di Rembrandt in una giornata di sole, segnò una svolta epocale nella storia del restauro: non solo per la carriera del malcapitato, ma per l’intera disciplina in tutto il mondo. Erano gli anni ’80 e Antonio Rava, nel pieno del suo anno di studi a New York, ne fu uno spettatore privilegiato. Egli poté così vivere in prima persona la moratoria di un anno sollecitata dall’allora Direttore del MET per tutti i restauratori statunitensi, affinché si riunissero in assemblea permanente per riflettere sulle metodologie del restauro, ponendosi il dubbio sulla liceità di ciò che veniva fatto.

Parte dunque dagli esordi del nuovo approccio al restauro dell’arte contemporanea, come della propria lunga carriera (minuto 3:13), …

BRITISH, IRISH… TORINO: ARRIVA IL BIFF

Da Venerdì 25 a Domenica 27 settembre, negli spazi interni ed esterni del CineTeatro Baretti, in via Baretti 4, si terrà la 1a edizione del BIFF, British Irish Film Fest, tre giorni dedicati alla cultura d’oltremanica, durante i quali si potranno vedere film in lingua originale (sottotitolati in italiano; biglietto intero 5 Euro, ridotto 4), gustare fish & chips accompagnate dalla classica pint, assistere a spettacoli live e curiosare tra libri, riviste e vinili. Organizzato dall’associazione The Italian British Society, con patrocinio di Consiglio Regionale del Piemonte, Città di Torino e Circoscrizione 8, il BIFF si presenta con un programma ricco e variegato.

Venerdì 25, ore 17 inaugurazione, alle 18 apertura di mercatino e spazio enogastronomico e alle 19 il primo film: The …

OLIO DEL FRUTTO DI PALMA: OK, PARLIAMONE!

L’attuale battaglia sull’olio di palma sembra somigliare sempre più alle tormentate vicende che nei Paesi occidentali hanno accompagnato il fumo di sigaretta, dopo il momento di sua massima diffusione negli anni ’40 e ’50, quando è documentato che fumassero il 75% degli uomini ed il 30% delle donne. Da allora, queste percentuali sono diminuite molto, in risposta alle intense campagne promosse dalla Sanità Pubblica e dalla legislazione.

Infatti, se negli anni del secondo Dopoguerra si potevano realizzare campagne pubblicitarie per promuovere le sigarette utilizzando immagini di neonati o presunte dichiarazioni a favore da parte di medici, in queste settimane stiamo assistendo all’ultimo ritrovato di una campagna AIDEPI – Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane: «Olio del frutto di palma, parliamone».

Una pagina …

ROVINA A CHI? LE ROVINE DI TORINO. PER I TORINESI.

Cosa pensano i Torinesi della propria città? Quali sono gli edifici o i luoghi che identificano come vere “rovine urbane”? Quali, per loro, gli esempi di riutilizzo intelligente di strutture già esistenti? Quali i simboli maggiormente riconoscibili del design torinese? In definitiva, quanto piace Torino ai Torinesi e quanto desiderio hanno di partecipare attivamente al suo sviluppo?

TURN, la design community di Torino, in collaborazione con KKIENN, società di ricerca e consulenza, ha realizzato l’indagine “Rovina a chi?” elaborando una mappa sulla nozione e percezione delle rovine contemporanee di Torino.

I risultati sono stati presentati in anteprima, in collaborazione con Torino Nuova Economia TNE, nell’ambito del Festival “Architettura in città 2015”, all’interno dello Spazio MRF di C.so Luigi Settembrini 164.

^