Digital PR

Significa trasferire sul territorio digitale le azioni e il know-how che normalmente si utilizzano nelle PR tradizionali. La differenza? In rete non si ha a che fare solo con professionisti di vario genere, dai giornalisti agli istituzionali, ma ci si confronta direttamente con il pubblico, che «per definizione non è definito».

In altre parole significa comunicare senza filtro con tutto il proprio pubblico: che può scrivere, fotografare, filmare, postare… e soprattutto decidere cosa, quando, come, dove e cosa dire!

La grande opportunità che viene quindi offerta dalle Digital PR è di poter attirare a sé i propri interlocutori, attraverso canali diversi, e parlare con loro direttamente. Fantastico! Ma a quale prezzo?

Innanzi tutto essendo presenti,  possibilmente in modalità multicanale, e sinceri. Essere semplicemente come si è dichiarato di essere. Perché la casa oggi è di vetro e si fa molta più fatica a “recitare” quando tutto attorno è trasparente… Ma se gli interlocutori dall’esterno possono vedere dentro la casa, è altresì vero che dall’interno della casa si possono vedere gli interlocutori fuori ed in questo modo l’interazione risulta più semplice. L’utente valuta e sceglie. Noi sappiamo cosa sceglie e possiamo quindi aiutarlo nella valutazione. Come? Coinvolgendolo. Presentandoci. Facendoci conoscere. Dimostrandogli che siamo interessati. Facendo, in defintiva, cadere le barriere della comunicazione unidirezionale.

Per una corretta strategia quindi non servono tecnologie avanzate o livelli di informatizzazione approfonditi. Serve sapersi relazionare, essere in grado di praticare PR a livello professionale e conoscere i meccanismi alla base degli strumenti che si utilizzano: in altre parole, affidarsi a Blick! 😉

^